Cerca
Close this search box.
I migliori pavimenti per la tua casa

Laminato per cucina | Come scegliere quello giusto

In questo articolo cercherò di fare chiarezza sulla scelta del laminato per cucina, rispondendo alle numerose domande che mi vengono fatte dai clienti.

Analizziamo nel dettaglio:

  1. quali laminati posare
  2. pro e contro del laminato in cucina
  3. consigli per la posa
  4. manutenzione del laminato

La cucina è il cuore della casa, l’ambiente dove trascorriamo il maggior numero di ore della giornata, con la famiglia, ma anche con gli amici.

Sicuramente è la stanza in cui il pavimento è condizionato dal maggior numero di sollecitazioni, passaggio, schizzi di cibo e bevande, caduta di stoviglie o utensili, anche taglienti come coltelli, o appiccicosi come mestoli ecc.

Per questa ragione il mio consiglio è di considerare la posa di un pavimento laminato con classe di usura più alta possibile.

Gli AC4 studiati appositamente per le abitazioni, sono sicuramente un’ottima scelta, ma se il budget disponibile è sufficiente per un prodotto più costoso, la scelta di un AC5 è sicuramente la più consigliata.

Questi laminati progettati per ambienti con grande percorrenza, vi garantiranno una durata maggiore nel tempo del pavimento, e allo stesso tempo garanzia di maggior resistenza agli urti per la caduta delle stoviglie.

Sul mercato si trova anche il cosiddetto laminato resistente all’acqua, caratteristica da tenere in considerazione per la scelta del pavimento laminato in cucina.

Sono pavimenti con un particolare trattamento, soprattutto sugli incastri, che li rende leggermente più resistenti all’infiltrazione dell’acqua.

Non sono la soluzione definitiva alla problematica dell’acqua, ma possono dare una mano.

Sono consigliabili comunque per quelle case dove c’è la presenza di un cucciolo che ci rallegra la vita ma che a volte ci fa una sorpresa.

Vantaggi:

La grande resistenza all’abrasione e agli urti dei laminati rappresenta sicuramente il maggior plus per la scelta di questa tipologia di pavimento per l’ambiente cucina.

Altro fattore è sicuramente la resistenza alle macchie, fondamentale in cucina, e conseguentemente anche la facilità di pulizia del pavimento.

I laminati inoltre sono discretamente resistenti al fuoco, quindi l’eventuale caduta di sigarette non causa danni immediati alle tavole.

È possibile anche utilizzare le tavole di pavimento per la costruzione degli schienali delle cucine, per un design completo dell’ambiente.

A tutto questo naturalmente segue la capacità di rinnovamento dell’ambiente con lavori contenuti e dal costo relativamente basso.

La caratteristica posa flottante infatti, permette la sostituzione dell’intero pavimento per un rinnovo globale o anche di una singola parte, esempio una sola tavola, quando questa si è irrimediabilmente rovinata.

Questi lavori non comportano demolizioni, e possono essere eseguiti in breve tempo, anche a singole stanze, permettendo la permanenza all’interno dell’abitazione, senza il disagio di polvere e calcinacci.

Svantaggi:

L’unico aspetto negativo legato alla scelta del laminato in cucina può essere l’acqua.

Con questo non intendo il rovesciamento accidentale di un bicchiere o addirittura di una pentola d’acqua, è sufficiente raccoglierla subito prima che questa filtri in grande quantità tra gli incastri e ventilare l’ambiente in modo che si asciughi.

Il problema potrebbe essere dipeso da una perdita d’acqua della lavastoviglie, senza che noi ce ne accorgiamo.

Capita molto raramente, anche grazie al sistema “Acqua-stop” in dotazione su tutte le lavastoviglie, e comunque non si tratterà mai di una grande quantità d’acqua come per una lavatrice.

Un buon consiglio è quello di controllare regolarmente il buon funzionamento dell’elettrodomestico, e ogni tanto togliere lo zoccolino della cucina per un controllo al di sotto dei mobili cogliendo l’occasione anche per fare una bella pulizia.

Pur essendo in cucina, vi assicuro che in pochi mesi lo spazio sarà colmo di polvere e non solo.

Le aziende produttrici di Laminati consigliano sempre la posa in senso longitudinale ai punti luce.

Questo accorgimento dà la maggior sensazione di lunghezza delle tavole e conseguentemente una dimensione più ampia degli ambienti.

L’ulteriore posizionamento, a mio avviso, dei mobili da cucina nel medesimo senso, darebbe ancora maggiore enfasi alla cucina stessa e a tutto l’ambiente.

Questo consiglio naturalmente è condizionato dalla struttura dei vostri ambienti, e non rappresenta una scelta obbligatoria.

Grande attenzione va fatta invece sulla posa stessa.

Il pavimento laminato è molto influenzato dai cambi di umidità.

Questa caratteristica fa si che ci possa essere una dilatazione delle tavole anche di 1 cm su 8 metri di lunghezza.

La presenza quindi di un peso importante come i mobili della cucina carichi di stoviglie, ne impedirebbero la dilatazione se la cucina venisse montata sopra le tavole del pavimento.

Non è consigliabile quindi installare il pavimento sotto la cucina, ma è importante fermarsi prima dei piedini anteriori lasciando qualche millimetro tra le tavole e i piedini stessi.

Lo zoccolo poi a copertura darà la sensazione di completezza del pavimento.

Questo farà si che non ci sarà compressione negli incastri con il conseguente rumore di assestamento al vostro passaggio (KRACK)

Nell’ipotesi di un lavoro esistente con pavimento sotto la cucina e con evidenti problemi di compressione, un rimedio potrebbe essere quello di fare una fresata su tutta la lunghezza dietro lo zoccolo.

I quattro millimetri di spessore della lama rappresenterebbero un discreto spazio per permettere la dilatazione del pavimento.

Fate attenzione naturalmente che il taglio sia rettilineo e che venga coperto dallo zoccolo.

La manutenzione ordinaria del laminato è fondamentale per il mantenimento del vostro pavimento per lungo tempo.

Vi rimando al mio articolo specifico “Come pulire il laminato senza rovinarlo” nel quale troverete informazioni utili alla pulizia e al mantenimento del vostro pavimento in perfette condizioni.

Walter

Carrello
Torna in alto
Apri chat
1
Scan the code
Ciao
Come posso aiutarti?